Collezione: Ceramica artistica di Caltagirone

La Ceramica artistica di Caltagirone è un tipo di ceramica elaborata nell'omonimo centro in Sicilia. È una delle ceramiche più conosciute al mondo, nonché una delle più documentate e stilisticamente variegate.

Ceramica di Caltagirone: storia e curiosità

La ceramica di Caltagirone, nasce in Sicilia sotto la dominazione araba che avvenne intorno all’anno 827 d.C. ma nel corso dei secoli ha subito influenze greche, bizantine, romane, arabe.  

Oggi le ceramiche di Caltagirone sono molto apprezzate e conosciute in tutto il mondo, rendendo la città famosa per la sua arte artigiana ed elevando la produzione di ceramiche ad attività tra le più redditizie dell’isola.

Andiamo alla scoperta delle origini di quest’arte e vediamo come la ceramica ha reso grande la città di Caltagirone.

ll nome Caltagirone deriva dal termine arabo Qal’at al Ghiran, che letteralmente si traduce in “Rocca dei Vasi”.
Un nome che già fa capire quanto la tradizione ceramista sia radicata e antica in questa città che sorge al centro della Sicilia, nella provincia di Catania, tra i Monti Erei e i Monti Iblei, nel cosiddetto Val di Noto, dal 2002 dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità.

Le ceramiche di Caltagirone: nascita e sviluppo


La storia della città di Caltagirone è strettamente legata alla ceramica, che qui è diventata nei secoli un’arte tramandata nelle generazioni fino a dare lustro alla città su scala mondiale.


Dall’incontro di queste culture sono nati i simboli più caratteristici della Sicilia: la trinacria, le teste di moro, la pigna, tutti simboli alla base delle rappresentazioni in ceramica caltagironese.
L’influenza dei popoli dominanti è visibile, inoltre, anche nella lavorazione vera e propria della ceramica. Basti pensare che è in seguito alla dominazione greca che viene inserito l’uso del tornio, rivoluzionando l’attività degli artigiani siculi che prima facevano tutto manualmente.

Per diversi secoli, la ceramica di Caltagirone visse un periodo particolarmente florido che durò diversi secoli, fino al terremoto che sconvolse la Valle di Noto nel 1693, distruggendo la città e secoli di storia ceramista.
Alla sciagura seguì però un periodo di ricostruzione e rinascita in cui la ceramica si trovò ancora una volta a ricoprire una posizione di primo piano: artigiani e artisti contribuirono alla ricostruzione della città producendo maioliche bellissime e originali che tutt’oggi è possibile ammirare anche semplicemente passeggiando per le vie di Caltagirone.
Ad oggi, quindi, possiamo affermare che la produzione di ceramiche non si è mai fermata, anzi, vive sempre nuove valorizzazioni con l’apertura di nuovi mercati che la fanno apprezzare sempre più a livello mondiale

Caltagirone si pone al centro dell’arte ceramista da oltre 2000 anni e possiamo affermare che ancora oggi, nel mondo, non ha eguali.

 

Filtra e ordina

Filtra e ordina

36 prodotti

Disponibilità
Prezzo

Il prezzo più alto è

36 prodotti